venerdì 6 aprile 2018

VdL - La donna dei fiori di carta, Donato Carrisi

Se tutto quello che sapete di Donato Carrisi deriva dalla lettura del "Tribunale delle anime" (vedi recensione qui) beh, cancellate ogni cosa perché questo libro è completamente diverso per contenuto se non per stile.
Se andate a vedere fra le mie letture vedrete che ho dato ben 5 punti al romanzo di oggi, e se li merita tutti: ben scritto, ben congeniata la storia, lo spunto di mistero magistralmente sostenuto fino alla fine e una bella dose di romanticismo che non guasta mai ai sentimentaloni come me!
Dalla sinossi del libro:
Il monte Fumo è una cattedrale di ghiaccio, teatro di una battaglia decisiva. Ma l'eco dei combattimenti non varca l'entrata della caverna in cui avviene un confronto fra due uomini. Uno è un prigioniero che all'alba sarà fucilato, a meno che non riveli nome e grado. L'altro è un medico che ha solo una notte per convincerlo a parlare, ma che ancora non sa che ciò che sta per sentire è molto più di quanto ha chiesto e cambierà per sempre anche la sua esistenza. Perché le vite di questi due uomini che dovrebbero essere nemici, in realtà, sono legate. Sono appese a un filo sottile come il fumo che si leva dalle loro sigarette e dipendono dalle risposte a tre domande.
Chi è il prigioniero? Chi è Guzman? Chi era l'uomo che fumava sul Titanic?
Questa è la storia della verità nascosta nell'abisso di una leggenda. Questa è la storia di un eroe insolito e della sua ossessione. Questa storia ha attraversato il tempo e ingannato la morte, perché è destinata al cuore di una donna misteriosa.
Il dialogo si svolge interamente in un'unica notte ed in un unico luogo, il monte Fumo; ma questo libro è la storia di un viaggio, un viaggio lungo uno vita, una vita fatta di racconti, personaggi e luoghi, Marsiglia, Parigi, New York passando per ambientazioni quasi magiche popolate da personaggi che profumano di sogno. Un racconto di una vita, di un amore lungo una vita, dove storia e fantasia si fondono in modo magistrale. Un libro che cattura dalla prima all'ultima pagina, di cui bramerete di sapere il finale ma che, come a volte magicamente accade, vi lascerà con l'unico rammarico di averlo terminato. 
Difficilmente mi sbilancio quando recensisco su questa rubrica, ma stavolta lo faccio, è un romanzo che assolutamente va letto, assaporato ed amato. Sono più che certa che non ve ne pentirete.


GIUDIZIO CRITICO: ❀❀❀❀❀
gli altri suggerimenti di lettura di oggi potrete trovarli qui

Nessun commento:

Posta un commento